statistiche per siti

Morìa di api per pesticidi: campi sotto sequestro a Udine. Contestato il reato di disastro ambientale, avviso di garanzia a 38 persone, ordine di distruzione dei raccolti di mais e soia.

Morìa di api per pesticidi: campi sotto sequestro a Udine. Contestato il reato di disastro ambientale, avviso di garanzia a 38 persone, ordine di distruzione dei raccolti di mais e soia. http://www.corriere.it/…/moria-api-eccesso-pesticidi-campi-… – Mentre il Gip di Udine sequestra i campi trattati con neonicotinoidi il Ministro Martina con un decreto vorrebbe imporre l’uso degli stessi pesticidi in tutta l’area degli Ulivi in Puglia. Neonicotinoidi letali per le api (e pericolosissimi per gli esseri umani) banditi dall’UE. Questi reati avvengono ogni giorno in tutta Italia e non solo in Friuli, cosa aspettiamo a fare una denuncia generalizzata sulla situazione drammatica dei Pesticidi in italia? E’ necessaria un’azione obbligatoria di tutte le procure civili, amministrative e penali. 
Xylella, da oggi l’obbligo di trattamenti chimici: si prepara la rivolta
http://www.trnews.it/2018/05/01/215258/215258
Il regalo di Martina alla Bayer: pesticidi neonicotinoidi a tappeto nel Salento
http://www.labottegadelbarbieri.org/il-regalo-di-martina-a…/
Sono dei criminali ! …Irrorazioni di neonicotinoidi sugli Ulivi in puglia contro la scienza… EFSA lancia l’allarme

Fermiamo questi criminali

siano i Sindaci ad emettere ordinanze sanitarie di divieto d’uso di pesticidi chimici e portiamo tutti i responsabili davanti ai tribunali di giustizia civile e penale
Il decreto Martina è illegittimo in quanto non tiene conto:
1 degli obblighi di agricoltura integrata in tutta europa, ovvero d’uso di tecniche alternative ai pesticidi chimici sintetici
2. le cure biologiche degli ulivi sono molto più efficienti della chimica e vengono sovvenzionate attraverso i pagamenti agroambientali dei PSR regionali, il che significa che gli agricoltori ci guadagnano. Tali fondi sono obbligatori e prioritari da 25 anni…
3. Dichiarando il territorio biologico il Sindaco consente di attivare un’azione collettiva sui pagamenti agroambientali per cui gli agricoltori ottengono una maggiorazione del 30% sui pagamenti stessi, ottenendo ulteriore guadagno… oltre a un prezzo di mercato migliore…
4. I pesticidi chimici pericolosi per le api sono vietati di fatto in quanto incompatibili con le norme fitosanitarie 
5. Lo stesso decreto è stato già bocciato precedentemente dal TAR
6. La xilella non è più un patogeno da quarantena in quanto ormai diffuso e, pertanto, non bisogna fare distruzione chimica ne tagli degli ulivi, ma cura biologica… prioritaria e pertanto obbligatoria.
7. Le responsabilità dei danni sanitari per la popolazione e l’ambiente saranno enormi e dovranno essere citate in giudizio
…per ora…
organizziamo un comitato con le associazioni per le necessarie denunce
Giuseppe Altieri – Attuare la Costituzione

di GIANLUCA RICCIATO

… la cosa assurda e davvero sensazionale è che pochi giorni fa, il 27 aprile, “i paesi membri dell’Ue hanno approvato la richiesta della Commissione di porre fine all’utilizzo nei campi all’aperto dei tre neonicotinoidi nocivi a partire dalla fine del 2018, consentendone l’uso solo in serra.”

Denunciare un governo che in Europa vota a favore, insieme ad altri governi, per bandire una sostanza chimica, e negli stessi giorni impone su un suo territorio l’utilizzo della stessa sostanza non è complottismo ma è ovvietà



Lascia un commento